Le previsioni di Rabobank per l’industria avicola mondiale

L’industria avicola mondiale sta lentamente recuperando dopo che nei mesi scorsi si era assistito ad una riduzione della fornitura da parte di Stati Uniti e Brasile: inoltre potrà beneficiare dei bassi prezzi dei mangimi ma, soprattutto, sarà influenzata dalla contrazione del mercato avicolo cinese.

Secondo i dati forniti da Rabobank, infatti, quest’anno la produzione cinese dovrebbe calare del 5% e del 10-15% l’anno prossimo, con impatti positivi sulla condizioni di mercato a livello mondiale.

Questo porta un miglioramento delle condizioni mondiali, dopo un avvio debole del 2016” ha spiegato l’analista senior di Rabobank, Nan-Dirk MulderLe condizioni di mercato saranno più rialziste nei prossimi mesi, soprattutto in Cina, Brasile, Stati Uniti e India, mentre l’UE e l’Indonesia manterranno le loro prestazioni relativamente buone. Le condizioni del mercato russo stanno gradualmente migliorando grazie alla crescita limitata dell’offerta, alle migliori condizioni economiche e al rapido aumento crescita delle esportazioni“.

Dai primi mesi di quest’anno il mercato avicolo ha subito un grande cambiamento, a causa del nuovo aumento di offerta seguito al calo legato ai casi di aviaria del 2015.
Il Brasile nel frattempo aveva maturato una significativa quota di mercato mondiale, rilevando alcuni mercati tipici degli Stati Uniti che sono stati (in parte) bloccati a causa di restrizioni regionali e nazionali legate ai casi di aviaria. Il ritorno degli Stati Uniti come fornitore internazionale ha portato ad un ambiente molto competitivo, con un calo generale dei prezzi e una riduzione della redditività. Le aziende brasiliane hanno affrontato una sfida in più a causa della debolezza del mercato, di una situazione interna difficile e dall’aumento dei prezzi dei mangimi causato dalla svalutazione del Real, la moneta locale. Questo ha ridotto notevolmente i margini delle aziende avicole.

Le società statunitensi hanno anche aumentato l’offerta di altre fonti proteiche, rendendo il mercato ancora più competitivo. Le industrie statunitensi e brasiliane tuttavia hanno deciso di ridurre la crescita dell’offerta diminuendo gli accasamenti, e quest’azione sta già dando i suoi frutti, attraverso prezzi migliori sia sui mercati locali che internazionali. Per questo motivo ci si attende che nel secondo semestre 2016 i prezzi del settore avicolo saliranno gradualmente.

Fonte Rabobank