Le norme relative al LMR da considerare per il controllo dei prodotti alimentari animali

Sulla Gazzetta ufficiale europea L 79 del 22 marzo 2018 è stato pubblicato il Regolamento di esecuzione (UE) 2018/470 della Commissione, del 21 marzo 2018, recante norme dettagliate relative al limite massimo di residui da prendere in considerazione a scopo di controllo per i prodotti alimentari derivati da animali che sono stati trattati nell’UE a norma dell’articolo 11 della direttiva 2001/82/CE (Testo rilevante ai fini del SEE).

L’articolo 3 del Regolamento in esame specifica come definire l’LMR da prendere in considerazione a scopo di controllo per un tessuto campione proveniente da una specie animale trattata nell’UE a norma dell’articolo 11 della direttiva 2001/82/CE in relazione alle sostanze farmacologicamente attive elencate nella tabella 1 dell’allegato del regolamento (UE) n. 37/2010 per le quali è stato definito almeno un LMR o un LMR provvisorio.

Per le sostanze farmacologicamente attive elencate nella suddetta tabella 1, per le quali non è richiesto un LMR, conformemente all’articolo 14, paragrafo 5, del regolamento (CE) n. 470/2009 non è richiesto un LMR a scopo di controllo per alcun tessuto campione proveniente da specie animali trattate nell’UE, a condizione che le restrizioni riportate in tabella vengano rispettate.

Gli LMR di cui alla tabella suddetta, applicabili al momento dell’immissione in commercio di alimenti di origine animale sono applicabili ai prodotti controllati.

Il presente regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.