Le larve di mosca in sostituzione della metionina sintetica nella produzione di uova bio?

Il pollame allevato all’aperto adora mangiare gli insetti, ma questi influiscono sulla qualità delle loro uova? E’ la domanda che si sono posti alcuni ricercatori dell’Università della California-Davis (UC-Davis) avviando un progetto di ricerca per determinare se la somministrazione alle galline di una dieta integrata con larve di mosca nera soldato influisce sul gusto delle loro uova.

Attualmente, negli Stati Uniti, i produttori biologici certificati sono autorizzati ad aggiungere ai mangimi destinati al pollame la metionina sintetica, un aminoacido che migliora la salute degli animali e la produzione di uova. Tuttavia, il National Organic Standards Board ha espresso la volontà di eliminare la metionina sintetica dall’alimentazione del pollame biologico.

Le larve di mosca nera soldato sono una fonte naturale di metionina, ma al momento non esistono alternative naturali e quindi la metionina sintetica continua ad essere approvata. E’ stata ampiamente studiata la possibilità di aggiungere farine di pesce, ma in Nord America, se utilizzata alle quantità necessarie ad equilibrare gli aminoacidi alimentari, diventa proibitiva in termini di costi; inoltre conferisce a carne e uova un gusto di pesce.

I ricercatori della Davis stanno quindi raccogliendo i test gustativi di alcuni consumatori, ai quali sono stati sottoposte uova provenienti da polli alimentati con il 20%, 15%, 10% o 5% di larve, per verificare l’incidenza di questo ingrediente sul gusto del prodotto finale. Alcune delle larve sono state prodotte nel laboratorio del professor Jean VanderGheynst, altre sono state acquistate esternamente. Le larve sono state poi trasformate, essiccate e macinate per essere inserite all’interno dei mangimi.

I ricercatori hanno dichiarato che il progetto mira ad una migliore salute delle ovaiole e ad una riduzione delle quantità di mais e soia utilizzate nei mangimi avicoli. Il mais e la soia risparmiati potrebbero essere destinati ad altri usi, tra cui l’alimentazione umana o la produzione di biocarburanti.

L’esperimento è sostenuto dalla Metionina Task Force, che rappresenta i produttori avicoli biologici degli Stati Uniti, ed è guidato da Maurice Pitesky, specialista in allevamento avicolo, da Deb Niemeier, professore presso il Dipartimento di ingegneria civile e ambientale, e Jean VanderGheynst, professore presso il Dipartimento di ingegneria agricola biologica.

Fonte Feedstuffs.com