Le esportazioni brasiliane di pollo e maiale

Secondo gli ultimi dati dell’Associazione brasiliana per le proteine animali (ABPA), nei primi 10 mesi dell’anno le esportazioni brasiliane di carne di maiale sono aumentate del 40% rispetto allo stesso periodo del 2015, mentre si è registrato un aumento del 5% della carne di pollo.

Lo scorso ottobre, il Brasile ha esportato 314.500 tonnellate di carne di pollo (sia grezza che lavorata), vale a dire il 4,5% in meno rispetto allo stesso mese del 2015. In termini di valore, il commercio è risultato inferiore del 2,2%, sfiorando i 510 milioni di dollari.
Secondo il vice presidente ABPA, Ricardo Santin, la ragione principale della riduzione è legata al fatto che il Giappone ha acquistato molto più pollo del solito nel corso di settembre, mentre ha tagliato le richieste ad ottobre.

Per l’Amministratore di ABPA Francisco Turra, la contrazione è dovuta principalmente alla sospensione delle vendite verso la Cina da parte cinque impianti di lavorazione del pollame del Brasile presso i quali sono stati riscontrati problemi relativi alla documentazione; inoltre vi è stata una battuta d’arresto nel commercio verso il Venezuela. Nonostante le prestazioni inferiori di ottobre, le esportazioni 2016 di carni avicole hanno finora raggiunto i 3,693 milioni di tonnellate metriche, vale a dire il 5% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. In valuta estera il valore è sceso del 3,6% per cento rispetto al 2015, mentre in valuta locale, il fatturato è salito poco più del 3,8% a 20,05 miliardi di Real Brasiliani.

Per quanto invece riguarda il settore suinicolo, ad ottobre le esportazioni di carni suine fresche dal Brasile sono state pari a 53.200 tonnellate, il 21% in più rispetto all’anno precedente. In valuta estera si parla di un aumento del 23%, e dell’1% in valuta locale.
Rui Eduardo Vargas Saldanha, vicepresidente tecnico di ABPA ha attribuito questa crescita ad un aumento degli scambi con Hong Kong, Argentina e Uruguay.
Nei primi 10 mesi del 2016 le spedizioni di carne di maiale brasiliana sono state pari a 527.300 tonnellate, quasi il 39% in più rispetto al volume dello scorso anno. In termini di valore, questo rappresenta un aumento del 12,8% in dollari USA e del 18,6% in Real brasiliani.

Fonte WattAgNet