Le dinamiche comportamentali dei suini nella morsicatura della coda

Per valutare il benessere dei suini negli attuali sistemi di produzione intensivi è importante comprendere le dinamiche comportamentali degli animali. La modellazione agent-based (ABM) è un approccio che consente di conoscere le dinamiche comportamentali dei suini, ma il suo uso in etologia applicata e nella valutazione del benessere animale finora è stato limitato.

Un gruppo di ricerca ha utilizzato l’ABM in uno studio sulla tendenza dei suini a mordere la coda, per esplorare l’uso dell’ABM per comprendere meglio i comportamenti dannosi emergenti e le questioni assistenziali relative ai sistemi di produzione intensivi.

Il team ha sviluppato un modello agent-based per simulare la morsicatura della coda da parte di suini alloggiati in recinti convenzionali in gruppi di 10. I suini hanno iniziato la sperimentazione come neutrali (non coinvolti in incidenti mordaci), ma potevano cambiare il proprio ruolo in “morsicatore” o “vittima” o entrambi. La morsicatura della coda è un comportamento che può emergere quando i suini non sono in grado di soddisfare il proprio istinto esplorativo.

Nel modello sono stati analizzati gli effetti di un reindirizzamento dello stimolo all’esplorazione, i cambiamenti di comportamento tra le vittime, e la preferenza di mordere un maiale sdraiato rispetto a modelli relativi alla morsicatura della coda.  Le simulazioni con il modello agent-based hanno mostrato che il reindirizzamento della motivazione esplorativa può portare al comportamento della morsicatura della coda e spiegare le forti variazioni di incidenza del comportamento osservate nei suini convenzionalmente accasati.
I cambiamenti comportamentali delle vittime e la preferenza a mordere un maiale sdraiato, sembrano essere di minore importanza nella genesi di modelli sulla morsicatura della coda. L’ABM si è dimostrato utile per analizzare le dinamiche comportamentali e le questioni relative al benessere.

Fonte appliedanimalbehaviour.com