Le attività per il benessere animale in Italia

La Commissione europea ha pubblicato un report relativo ai risultati di un audit effettuato in Italia nell’ottobre 2015, come parte del programma ispettivo del Dipartimento generale per la salute e la sicurezza alimentare.
L’obiettivo era valutare la preparazione delle autorità competenti nell’affrontare efficacemente i focolai di malattie esotiche degli animali e di proteggere gli animali da dolore, sofferenza e angoscia inutile durante lo spopolamento.

La relazione conclude che il sistema di preparazione alle emergenze legate alla salute animale attualmente in vigore in Italia, ha le risorse tecniche e gli strumenti disponibili per essere efficace. I sistemi valutati a livello regionale e a livello locale sono in gran parte adeguati per gestire una risposta tempestiva in caso di focolaio localizzato.

Per quanto riguarda l’influenza aviaria il livello di preparazione è soddisfacente e deriva dall’eccellente esperienza e preparazione tecnica fornita dai Centri di referenza nazionale per le malattie e, nelle Regioni visitate, dal miglioramento dei sistemi di risposta alle emergenze. Di fatto è il risultato delle lezioni imparate negli ultimi anni nel gestire le frequenti emergenze.

Fonte Commissione europea