La sostenibilità dei mangimi derivanti da insetti

L’università di Wageningen e l’industria zootecnica si sono riunite per esplorare i vantaggi, anche per l’ambiente, derivanti dall’utilizzo di insetti nei mangimi destinati a suinetti, nutrire gli insetti per i maialini e broiler.

Nel corso dei prossimi quattro anni, gli scienziati del Centro ricerca dell’università dei Paesi Bassi, esamineranno infatti se le larve di insetto rappresentano una fonte di alimentazione sostenibile e per la prima volta ne  identificheranno l’impatto ambientale completo. Allo stesso tempo, saranno esplorati i benefici per il benessere di pollo e suini.

Data la crescente domanda di carne di maiale e pollame in tutto il mondo, la ricerca di ingredienti per mangimi alternativi e sostenibili è sempre più importante. Allo stesso tempo, i consumatori richiedono sempre più standard di benessere elevati. All’interno dell’industria sta crescendo la consapevolezza del potenziale contributo degli insetti come alimento per il bestiame. Per questo i ricercatori hanno deciso di avviare questo progetto di ricerca nella primavera del 2018, quando, insieme settore industriale, avvieranno test per valutare la sostenibilità dei mangimi derivanti da larve di insetti.

La ricerca utilizzerà un approccio unico e multidisciplinare, che coinvolgerà esperti in adattamento fisiologico, sistemi di produzione zootecnica, entomologia e nutrizione animale. Il progetto si concentra sugli effetti ambientali e sul benessere legati all’utilizzo di larve di mosca nero soldato (un insetto non dannoso) e per la prima volta, valuterà l’equilibrio nutrizionale completo degli insetti allevati su diversi substrati di rifiuti. Ciò consentirà di determinare l’impatto ambientale integrale dell’alimentazione di questi insetti.

I ricercatori vogliono trovare risposte a domande come: quanto sono efficaci gli insetti che crescono su diversi substrati? Cosa espellono e qual è il loro impatto ambientale? Le larve possono essere un arricchimento ambientale per suini e broiler? E come è possibile ridurre i problemi di benessere?

I vari gruppi che lavoreranno insieme per rispondere a queste domande, sono specializzati in comportamento e benessere animale, alimentazione animale, ambiente e insetti. I nuovi risultati saranno combinati con un’analisi dello scenario in cui saranno valutati sia i trade-off tra gli effetti ambientali e di benessere, sia le conseguenze economiche delle diverse applicazioni degli insetti nei mangimi.

Fonte WattAgNet