La ricchezza delle uova

Le uova, già dagli anni 90, sono considerate un’importante fonte di proteine. Ma recentemente la ricerca continua a svelarne sempre nuove proprietà e ha confermato che il consumo regolare può ridurre il rischio di ictus e aiutare con le funzioni congitive degli anziani.

Tia Rains, direttore dell’Egg Nutrition Centre ha dichiarato che la scoperta più emozionante è stata fatta all’inizio di quest’anno, quando è stata pubblicata la ricerca sugli effetti delle uova nei bambini tra i 6 e i 9 mesi di età abitanti nell’Ecuador. Con un solo uovo al giorno è stato possibile stimolare una riduzione delle difficoltà di crescita del 47% e una riduzione del 74% dei bambini sottopeso. I risultati hanno hanno avuto molto riscontro sui media, in particolare perché l’annuncio è coinciso con l’inizio del Decennio della Nutrizione delle Nazioni Unite.

Rains ha dichiarato che l’Egg Nutrition Centre ha anche effettuato uno studio pilota sugli effetti nutrizionali delle uova nelle scuole dell’Uganda, arrivando a risultati molto simili. Il Centro sta seguendo molto da vicino altre ricerche relative al ruolo delle uova nell’alimentazione dei bambini. Le ricerca si stanno svolgendo in Zambia, Etiopia, Ghana, Bangladesh e Burkina Faso.

È sorprendente pensare che solo 10 anni fa, per problemi legati ad allergie, era consigliabile aspettare i 2 anni prima di dare un uovo ai bambini. Ora invece scopriamo quanto questo alimento sia importante per i neonati dai 6 mesi all’anno”. ha dichiarato Rains, aggiungendo che negli Stati Uniti l’Egg Nutritional Centre è coinvolto in altre 50 ricerche.

Il dottor Fabien De Meester, fondatore di DMF con sede a Cracovia, recentemente insignito del premio Egg Processor of the Year dell’International Egg Council, ha sottolineato alcuni dei progressi tecnologici raggiunti nel campo dell’elaborazione delle uova. Secondo De Meester gli ovo-peptidi e gli ovo lipidi provenienti dalle uova rappresentano un potenziale strumento strategico per le industrie di scienze e servizi informatici. Ha inoltre sottolineato che per astrarre questo genere di sostanze è importante che le uova utilizzate abbiano buone membrane e siano prive di batteri.

Fonte Poultry World