La razza ibrida incrementa la produzione di pollo nella Corea del Sud

Secondo il Foreign Agricoltural Service dell’USDA, nel 2017 il mercato del pollame della Corea del Sud dovrebbe continuare ad espandersi, con produzione ed importazioni sempre crescenti per soddisfare la crescente popolarità dei prodotti avicoli.

Aumenteranno le importazioni, in particolare quelle provenienti dagli Stati Uniti, che non subiscono più le restrizioni dovute ai focolai di influenza aviaria ad alta patogenicità del 2015-2016.

La produzione di pollo della Corea aumenterà solo del 2% rispetto ai livelli 2016, raggiungendo le 930.000 tonnellate metriche. Ciò è dovuto alla diminuzione delle scorte di magazzino dei parent registrata nel 2016, e dalla diminuzione del profitto delle aziende integrate a causa di una maggiore concorrenza subita negli ultimi tre o quattro anni: è aumentata la quantità di pollo congelato presente nei magazzini a causa di un eccesso di offerta di polli domestici.

Il settore locale che sarà principalmente stimolato è quello relativo alla razza ibrida di pollo noto come “Samgye“, che sta diventando sempre più popolare. La produzione di pollo Samgye è in crescita grazie ai rendimenti economici legati a questa varietà. Rispetto ai broiler normali il pollo Samgye ha un periodo di crescita più breve e minori costi di produzione.

Il pollo Samgye è un pollo ibrido ottenuto dall’incrocio di un gallo e una gallina ovaiola, combinazione che permette una consistenza migliore e un periodo di crescita più breve rispetto ai broiler.

La presenza di polli Samgye è praticamente raddoppiata nel corso degli ultimi anni, passando dai 64 milioni di uccelli nel 2004 ai 150 milioni del 2015. Il Samgye è di solito consumato in brodo (“Samgyetang”) durante i giorni più caldi della stagione estiva.

Alcuni franchising che effettuano consegne a domicilio, stanno promuovendo l’offerta “due polli al prezzo di uno“, visto che il Samgye, di dimensioni più piccole, ha un prezzo più competitivo.

Il FAS prevede che in Corea del Sud il consumo di carne di pollo aumenterà ulteriormente, supportato dalle maggiori importazioni. I coreani stanno adottando modelli alimentari più occidentali che prediligono più carne e più frutta, e ricorrono meno ad un’alimentazione a base di cereali.
Anche la popolarità di alcuni pasti come il “Chimac“, vale a dire pollo e birra, e l’utilizzo di franchising per la consegna a domicilio, contribuiranno a spingere verso l’alto il consumo di carne bianca.

Fonte The Poultry Site