La giapponese Suzuki entra nel mercato indiano delle uova

Il produttore giapponese di automobili Suzuki Motor entra nel mercato indiano delle uova grazie alla collaborazione con ISE Foods. Suzuki e Ise Foods creeranno infatti una joint venture del valore di 100 milioni di yen (quasi 900.000 dollari): Ise coprirà il 60% e Suzuki il restante 40%.

Il Nikkei Asian Review riferisce che Ise Foods controllerà la gestione degli allevamenti e della produzione, e aprirà un allevamento di ovaiole e un impianto di trasformazione nello stato indiano di Gujarat. Gli impianti adotteranno tecnologie avanzate, come sistemi automatici di raccolta delle uova, che raggiungeranno gli scaffali dei negozi entro tre giorni dalla data di deposizione.  Inoltre, saranno installati pannelli solari per fornire elettricità in caso di interruzione di corrente ed aiutare a controllare le temperature tipiche indiane, caratterizzate spesso da un caldo oppressivo.

Nelle città indiane di Mumbai e Hyderabad la media borghesia sta crescendo, ed aumenta la richiesta di uova liquide e in polvere. Le uova ISE Foods probabilmente saranno vendute a un prezzo tre volte maggiore rispetto alle uova normalmente in commercio, e la joint venture spera di arrivare a coprire circa il 5% del mercato.

Gran parte della logistica, in particolare il trasporto delle uova, sarà fornita da Maruti Suzuki India, che controlla quasi la metà del mercato automobilistico indiano.

Fonte Poultry World