La Francia conferma un caso di aviaria H5N8 vicino al confine belga

Il ministero della Agricoltura francese ha confermato la scorsa settimana un nuovo caso di influenza aviaria altamente patogena H5N8, in un’azienda avicola nella regione Brillon, vicino al confine belga-belga. L’azienda è a 15 chilometri da una fattoria non commerciale del Tournai a giugno sono stati rilevati 11 casi di aviaria.

Per arrestare rapidamente il virus sono state immediatamente create zone di protezione e di sorveglianza in cui è vietato il movimento di tutti gli animali sensibili: inoltre sono state rafforzate le misure di sicurezza biologica” ha dichiarato il ministero.

All’inizio di quest’anno, per prevenire la contaminazione dell’influenza aviaria, la Francia, principale produttore di foie gras dell’Unione europea, ha dovuto abbattere 600.000 anatre presenti nella regione sud-occidentale di Les Landes. A seguito del grave ceppo di influenza aviaria H5N8 che ha colpito diversi paesi europei nel 2016, la Francia ha già adottato misure precauzionali per impedire contatti tra il pollame di allevamento e gli uccelli selvatici e ha limitato la caccia in aree ad alto rischio.

Fonte The Poultry Site