La classifica delle aziende avicole e suinicole in termini di benessere animale

Il Rapporto 2016 sul Benessere animale in fattoria (2016 Business Benchmark on Far Animal Welfare – BBFAW) ha evidenziato che molte aziende del settore avicolo e suinicolo hanno fatto notevoli progressi, mettendo in atto, nell’ultimo anno, numerose politiche e buone pratiche. Il programma è sostenuto da Compassion in World Farming, Coller Capital e World Animal Production. 

Il Rapporto ha come scopo migliorare il reporting aziendale sulla gestione, le politiche, le pratiche, i processi e le prestazioni in termini di benessere animale. Inoltre intende fornire ad investitori, governi, università, organizzazioni non governative, consumatori e parti interessate una valutazione indipendente, imparziale e affidabile degli sforzi individuali fatti dalle aziende per aumentare gli standard e le pratiche di benessere.

Per l’edizione 2016 del Rapporto, che viene pubblicato dal 2012, sono state valutate circa 100 aziende provenienti da tutto il mondo. Alcune di esse sono entrate nella valutazione per la prima volta, come Hormel Foods, New Hope Liuhe, OSI Group, Charoen Pokphand e Kraft Heinz.

La classifica prevede 6 posizioni differenti: leadership, obiettivo completato rispetto alla strategia aziendale, obiettivo ancora da raggiungere, progressi raggiunti nell’attuazione, obiettivo inserito in agenda ma con limitate prove di attuazione, nessuna evidenza nell’agenda aziendale.

Le aziende che hanno mostrato un miglioramento rispetto al rapporto 2015 ci sono Cranswick, BRF, Cargill, Danish Crown e Vion Food Group.

Fonte WattAgNet