La BVA presenta la nuova politica sul benessere animale

La British Veterinary Association (BVA) sostiene il proprio impegno per il benessere degli animali e la sostenibilità aggiornando la propria politica di approvvigionamento alimentare. La nuova politica è stata progettata per garantire che benessere e sostenibilità siano le priorità della professione veterinaria anche quando si parla di appalti per l’acquisizione di carne, pesce, latticini e uova.

La nostra nuova politica potrebbe sembrare un piccolo passo a favore del benessere degli animali nei confronti dei fornitori e degli erogatori di servizi del BVA. E’ invece un passo importante per trasformare le parole in azione“, ha detto il presidente dell’associazione, Gudrun RavetzLa nostra nuova politica sottolinea l’importanza dei luoghi in cui si svolge la professione veterinaria nel garantire il benessere degli animali che diventa una priorità insieme ad altri obiettivi di sostenibilità essenziali come la tutela dell’ambiente, la sicurezza alimentare e la lotta contro l’antibiotico resistenza”.

Il primo e forse più “semplice” impatto della nuova politica alimentare è che le norme saranno applicate a tutte le sale riunioni dell’ufficio in Mansfield Street della BVA, nonché ai fornitori esterni che entreranno in contatto con BVA in occasione di eventi, come la cena di gala dell’associazione e le cene di lobbying.

Fonte Poultry News