La Bosnia-Erzegovina esporterà presto carne di pollame in Unione europea

Il gruppo ispettivo della DG Sante della Commissione europea, ha visitato le società Madi, Ovako, Brovis e Agreks, con sede in Bosnia-Erzegovina per concedere loro la licenza per l’esportazione di carne e prodotti avicoli verso il mercato UE. Gli ispettori hanno visitato i quattro stabilimenti ma vi sono altre società che presto potranno essere oggetto di ispezione da parte della autorità comunitarie.

Il SarajevoTimes riferisce che l’obiettivo era verificare il funzionamento del sistema ufficiale di controllo nel settore avicolo. L’ispezione ha coinvolto anche il ministero competente e l’Ufficio veterinario.

Secondo il ministro per il commercio estero e le relazioni economiche della Bosnia-Erzegovina Mirko Sarovic il suo paese potrebbe avviare le spedizioni già nei prossimi mesi, e questo stimolerà l’aumento dei posti di lavoro del settore avicolo locale, nonché l’economia di tutto il paese. In precedenza, aveva dichiarato che il settore avicolo locale ha un grande potenziale e ci sono numerose aziende che vi stanno investendo.

Le nostre aziende sono naturalmente orientate all’esportazione e quindi speriamo di ottenere una valutazione positiva da parte del gruppo ispettivo della Commissione, così come già successo per il latte e i prodotti lattiero-caseari“.

Fonte The Poultry Site