Ismea: segnali positivi dall’occupazione agricola

Secondo gli ultimi dati rilasciati da Ismea, nel secondo trimestre di quest’nnno, l’occupazione in agricoltura è cresciuta dell’1,6% rispetto ai primi tre mesi dell’anno, evidenziando una dinamica migliore rispetto alla crescita totale degli occupati in Italia che si è attestata allo 0,9%.

L’indagine è stata effettuata sui dati ISTAT relativi alle forze di lavoro, i quali evidenziano, tra aprile e luglio, un miglioramento dei dati dell’occupazione agricola soprattutto nella fascia di età più bassa (15-34 anni). Una quota importante dei nuovi occupati ha riguardato infatti i giovani: sono 27.000 i nuovi occupati under 35 in agricoltura, con un aumento che ha interessato sia i lavoratori dipendenti che indipendenti.

La crescita dell’occupazione giovanile nel settore si affianca all’aumento delle imprese agricole condotte da giovani: secondo i dati del Registro delle Imprese, a giugno 2018 sono 55.000 le imprese giovanili, circa 3.000 in più rispetto al mese di marzo.

Questi dati confermano il grande interesse professionale e imprenditoriale per il settore da parte delle nuove generazioni e le opportunità che in molte aree del Paese l’agricoltura offre.

Fonte Ismea