Incentivi per gli interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 296 del 20 dicembre 2017 è stato pubblicato il Comunicato dell’Istituto Nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro Avviso pubblico ISI 2017 relativo agli “Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro”.

Il suo obiettivo è incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché, incentivare le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli all’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, migliorare il rendimento e la sostenibilità globali e, in concomitanza, conseguire la riduzione del livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

I soggetti destinatari dei finanziamenti sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato ed agricoltura e, per l’asse 2 di finanziamento, anche gli Enti del terzo settore.

Sono finanziabili i progetti compresi in 5 Assi di finanziamento: progetti di investimento (Asse 1); progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (Asse 1); progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) (Asse 2); progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (Asse 3); progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (Asse 4); progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli (Asse 5- sub Assi 5.1 e 5.2).

La domanda deve essere presentata in modalità telematica, con successiva conferma attraverso l’apposita funzione di upload/caricamento presente nella procedura per la compilazione della domanda on line, come specificato negli avvisi regionali.

Sul sito www.inail.it – ACCEDI AI SERVIZI ONLINE – le imprese avranno a disposizione una procedura informatica che consentirà loro, attraverso un percorso guidato, di inserire la domanda di finanziamento con le modalità indicate negli avvisi regionali.