In Russia il gruppo Cherkizovo al primo posto nella produzione di carne

PJSC Cherkizovo Group, il più grande produttore ad integrazione verticale di carni e mangimi della Russia, ha annunciato di aver raggiunto il primo posto nella classifica Agroinvestors 2016 relativa ai produttori di carne della Russia.

Secondo i dati Rosstat, lo scorso anno la quantità di carne rossa e bianca destinata alla macellazione prodotta in tutte le aziende del Gruppo è arrivata a circa 9,9 milioni di tonnellate, con un incremento del 3,1% rispetto al 2015. Questi risultati indicano un elevato livello di consolidamento nel settore della carne.

In futuro, cambiamenti significativi nella classifica potranno essere dovuti ad operazioni di fusione e acquisizione, anche se i grandi giocatori dovrebbero continuare crescendo in modo organico.

La classifica 2016 include 25 aziende che, nel 2016, hanno prodotto 4,3 milioni di tonnellate di carne, vale a dire il 43% del prodotto zootecnico del paese non macellato. A parte il cambiamento di posizione le prime 5 aziende leader in Russia sono rimaste le stese dello scorso anno. Questo dato riflette il continuo consolidamento del mercato della carne, legato anche all’aumento del potere di mercato delle grandi aziende agricole verticalmente integrate che non solo hanno aumentato la propria capacità produttiva, ma hanno rafforzato le loro posizioni di mercato attraverso acquisizioni e fusioni.

Secondo gli analisti di Agroinvestors, è improbabile che nel breve termine cambi la composizione dei primi tre in classifica e prevedono che Cherkizovo consolidi la sua prima posizione completando i progetti di investimento annunciati nel settore dei suini e del pollame.

Gli esperti notano che l’industria della carne cruda sta spostando le proprie priorità d’investimento, soprattutto da parte dei principali attori del settore, sempre più interessati alla trasformazione, alla logistica e alla gestione dei prodotti.

Fonte The Poultry Site