In Colombia brevettato un sistema contro la Salmonella

La Soprintendenza dell’Industria e del Commercio della Colombia ha concesso all’Universidad de los Andes il brevetto per un composto a base di batteriofagi in grado di trovare ed eliminare, o almeno ridurre, le infezioni e le contaminazioni causate da Salmonella nel settore avicolo.

La notizia è stata pubblicata su un quotidiano locale secondo il quale “lo strumento sviluppato dall’Università attacca i tipi di Salmonella prevalenti nel paese, tra cui la Salmonella paratyphi B. I batteriofagi utilizzati a questo scopo non comportano tossicità o virulenza”.
Il controllo della Salmonellosi nel settore avicolo di solito è fatto combinando misure di biosicurezza, con l’uso di vaccini e, se necessario, antibiotici”.
Tuttavia in Colombia “i controlli applicati hanno costi elevati, in grado di influenzare anche il costo del prodotto finale. Inoltre non è sempre possibile coprire tutti i tipi di virus“.

In Colombia vi è un’alta prevalenza di Salmonella nei prodotti avicoli. Spesso non ci sono sintomi visibili dato che questo batterio è presente naturalmente nei polli e spesso colonizza anche le uova. A seguito di una cattiva manipolazione dei prodotti avicoli il batterio può infettare l’uomo creando disturbi intestinali.

Fonte WattAgNet