In calo la produzione tedesca di carne

Secondo gli ultimi dati dell’Ufficio federale tedesco di statistica, Destatis, nel 2017 la produzione totale di carne proveniente dai macelli commerciali della Germania è diminuita del 2% (167.000 tonnellate metriche), rispetto al livello dell’anno precedente pari a 8,11 milioni di tonnellate. La produzione complessiva è diminuita in tutte le principali categorie di carne,.

La produzione di carne di pollame nell’anno appena trascorso ha subito un calo dello 0,8% e solo per i broiler la produzione ha fatto registrare un aumento dell’1,3% (970.600 tonnellate) rispetto al 2016. Sono invece state 36.000 le tonnellate di carne di anatra (-12,7%) e 465.600 tonnellate quelle di carne di tacchino (-3,7%).

In calo anche la produzione della carne preferita dai tedeschi, quella di suino che è diminuita del 2,3% sfiorando i 57 milioni di tonnellate. Lo scorso anno in Germania è stato mavellato il 2,6% in meno di suini rispetto al 2016. Sempre secondo l’ufficio di statistica a novembre 2017 sono stati conteggiati 1.000 allevamenti di suini in meno rispetto a 12 mesi prima. Tuttavia, il numero totale di capi è aumentato dello 0,6% e ora se ne contano poco più di 27 milioni. In generale sono diminuite le scrofe (-0,2%) e i suini in fase di finitura (-0.3%) rispetto allo stesso mese del 2016, ma i suinetti e i suini in fase di crescita sono aumentati rispettivamente dello 0,5 e del 3,4%.
Presi insieme, questi due gruppi di statistiche indicano una popolazione di suini generalmente stabile e un numero crescente di animali potrebbe essere destinato ad altri paesi.

Fonte WattAgNet