In Australia record di consumo delle uova

Secondo gli ultimi dati disponibili, gli australiani, a dicembre 2016, avrebbero raggiunto un livello record di acquisto di uova presso, aumentandone la quantità del 7,9% rispetto allo stesso mese 2015. I dati relativi al settore “grocery” rilasciati da IRi mostrano che lo scorso dicembre, infatti, sono stati acquistati 239 milioni di uova, quasi 8 al giorno.

L’Amministratore delegato dell’Australiana Egg Corporation Limited (AECL), Rowan McMonnies ha detto che si tratta di una spesa nazionale pari a 83,8 milioni di dollari, 6,3 milioni in più rispetto a dicembre 2015.

Sebbene le uova siano sempre molto richieste durante il periodo natalizio, questa crescita è rappresentativa di una tendenza verso un maggiore consumo generale di uova in Australia. Lo scorso dicembre abbiamo assistito a una forte crescita delle vendite di uova nazionali in tutte le categorie. Ma le vendite di uova sono state significative per tutto il 2016, rispetto al 2015. Quelle di uova prodotte in gabbia sono aumentate del 4,4%, e quelle di uova ruspanti del 12,7%. Qualunque sia il tipo di uovo scelto, quello che conta è che le uova australiane sono sottoposte a uno dei regimi di qualità più severi del mondo, che pone il benessere delle galline in primo piano. L’anno scorso oltre il 90% delle famiglie australiane hanno acquistato uova. I produttori australiani dovrebbero essere orgogliosi di vedere ripagato in questo modo il loro duro lavoro e la cura che ci mettono per farlo” ha continuato McMonnies.

Il dato è un’ulteriore buona notizia per l’industria australiana delle uova: solo lo scorso mese è stato annunciato l’accordo con la Corea del Sud per l’esportazione di uova australiane, al fine di alleviare una carenza di prodotto causata dai numerosi casi di aviaria nel paese orientale. Si prevede che quest’anno l’Australia esporterà in Corea circa 20 milioni di dollari di uova.

Fonte The Poultry Site