Il settore avicolo tedesco stremato dalla siccità

In Germania le principali aziende avicole stanno chiedendo ai rivenditori e ai consumatori di condividere l’aumento dei costi dei mangimi, dovuto alla siccità. Questo aumento, infatti, al momento è interamente sostenuto dai produttori di pollo e tacchino.

Secondo ZDG, l’organizzazione di produttori di pollame della Germania, rispetto allo scorso anno i costi del mangime per polli e tacchini sono aumentati del 25%, principalmente a causa dell’impatto della siccità estiva sul raccolto di grano del paese. Ciò ha spinto la ZDG a emettere una nota sul fatto che i produttori e i trasformatori di pollame non possono più sostenere questo aumento di costi da soli.

I rivenditori di generi alimentari devono aumentare quello che pagano ai produttori” hanno dichiarato Thomas Storck di ZDG, presidente della VDP, l’Associazione dei produttori tedeschi di tacchino, e Rainer Wendt, presidente di BVH, l’Associazione federale dei produttori di polli rurali “Ma anche i consumatori dovrebbero anche essere pronti a sostenere un aumento dei prezzi della carne di pollame“.

Fonte Poultry News