Il settore avicolo guida l’aumento di produzione della zootecnica finlandese

Secondo quanto rilevato dall’Istituto delle risorse naturali della Finlandia (Lc), lo scorso anno il paese ha prodotto 125 milioni di chili di carne di pollame. Il pollo costituisce il 90% della produzione avicola totale e ha fatto registrare un aumento del 7% rispetto agli anni precedenti. Ma anche la produzione nazionale di carne di tacchino ha registrato un incremento di quasi il 2% e la produzione 2016 ha raggiunto i 404 milioni di kg. E’ invece diminuito il numero di tori macellati, mentre è aumentato quello delle vacche e delle giovenche.

La produzione di carne suine è leggermente al di sopra dei 190 milioni di kg, in calo dell’1% rispetto all’anno precedente.

Un altro record segnato dal settore avicolo è la produzione di uova che supera di poco i 72 milioni di kg, il dato migliore dal 1995 e il quinto incremento consecutivo.  In particolare sono aumentate le uova biologiche e quelle in gabbia, mentre è diminuita la produzione di uova ruspanti. Circa il 63% di tutte le uova finlandesi sono prodotte in gabbie arricchite, il 32% sistemi all’aperto e il 5% in sistemi biologici.

Fonte Global Meat News