Il Regno Unito non importerà dagli Stati Uniti pollo lavato con il cloro

L’ho detto chiaramente, e lo ripeto: tutti i membri del governo sono d’accordo sul fatto che non diminuiremo i nostri obiettivi in termini di benessere animale o gli standard ambientali finora applicati all’interno di nessun ulteriore accordo commeciale”. E’ quanto dichiarato dal Segretario britannico dell’ambiente Michael Gove in un programma della BBC.

Il dibattito relativo alla possibile accettazione da parte del Regno Unito di pollo proveniente dagli Stati Uniti lavato con il cloro per eliminare tutti i batteri dannosi, ha eclissato il viaggio a Washington che ha fatto questa settimana il segretario del Commercio del Regno Unito Liam Fox, per mettere le basi di un futuro accordo commerciale.

Secondo Fox i media britannici sono “ossessionati” da un “dettaglio della tappa finale di un’area di un possibile accordo”. Il portavoce di Theresa May, James Slack, ha detto ai giornalisti che stavano andando troppo avanti.

In un intervista con il programma della BBC “Newsnight”, Fox ha detto che sebbene con il lavaggio al cloronon esista un problema di salute” è perfettamente normale avere dei dubbi. “Vogliamo assicurarci attraverso un analisi scientifica di avere la garanzia di una protezione adeguata per i consumatori britannici, perché andare contro le nostre norme non è la strada che intendiamo perseguire” ha concluso Fox.

E mentre nel Regno Unito impazza il dibattito dall’Unione europea fanno sapere che fino a quando la Brexit non sarà completata, l’Inghilterra non potrà mettere in commercio nel proprio territorio prodotti vietati in Europa.

Fonte Diario FInanciero