Il primo contingente di uova australiane raggiunge la Corea del Sud

Secondo il governo australiano, le uova fresche del paese stanno raggiungendo il mercato della Corea del Sud, un mercato potenzialmente redditizio dato che soffre di una carenza di offerta dovuta all’abbattimento di un gran numero di galline ovaiole a causa dell’influenza aviaria.

Il Primo Assistente della Divisione esportazioni del Ministero, Greg Read, ha detto che il suo ufficio ha lavorato duramente per garantire rapidamente l’accesso a questo mercato. “Insieme al governo coreano, abbiamo concordato i protocolli di accesso al mercato per le uova fresche australiane e lo abbiamo reso operativo. I dati a nostra disposizione suggeriscono che la Corea del Sud ha bisogno di 180 milioni di uova alla settimana. Al momento questo mercato è aperto solo ai produttori di uova australiani, e le prime spedizioni saranno distribuite nel settore della ristorazione. Questo accordo è un esempio di cosa si può fare quando due paesi lavorano insieme per raggiungere un risultato reciprocamente vantaggioso. Per il settore delle uova australiane si tratta di una vittoria di 700.000.000 dollari: i nostri allevatori sono in grado di soddisfare la domanda, e i consumatori della Corea del Sud potranno godere delle uova fresche australiane. Il governo della Corea del Sud ha applicato dazi pari a zero ad una quota di 35.000 tonnellate metriche di prodotti, almeno fino al 30 giugno 2017. Le misure temporanee consentiranno di esportare molto presto uova in guscio verso il mercato coreano”.

Fonte The Poultry Site