Il Polonia ennesimo focolaio di Peste Suina Africana

Le autorità sanitarie della Polonia hanno annunciato di aver rilevato un ulteriore focolaio di peste suina africana: si tratta del sessantesimo caso dal febbraio 2014, quando fu identificato il primo.

Il National Veterinary Institute di Pulawy, il laboratorio nazionale di riferimento sulla peste suina africana, ha diagnosticato la malattia in un allevamento di oltre 1.900 suini, situato nel comune di Włodawa, nella provincia di Lublino. L’allevamento si trova in una zona protetta e già identificata nella parte I dell’allegato alla Decisione 2014/709.

Nei giorni precedenti altri casi di peste suina africana sono stati individuati anche in Romania e a tale proposito le Autorità di Sicurezza per l’Ambiente dell’Olanda hanno disposto particolari interventi di pulizia su tutti gli autoveicoli provenienti dalla Romania, e contenenti suini, bovini, caprini, ovini e cervi.  Alla frontiera tra i due paesi i mezzi devono subire un secondo lavaggio e un specifico processo di disinfezione in locali appositi autorizzati: la documentazione dei trattamenti deve poi essere firmata dalle autorità presenti nei posti di lavaggio degli automezzi. Queste misure erano già state applicate ad altri paesi Europei come Estonia, Grecia, Italia, Lettonia, Lituania e Polonia.

Fonte 3tre3.it