Il Pollo di Domani

Nel corso della recente conferenza dell’International Poultry Council, di cui fa parte anche Unaitalia, che si è tenuta nel Paesi Bassi sono state presente le previsioni del cosiddetto Chicken of Tomorrow, un tipo di pollo a crescita più lenta introdotto in Olanda nel 2015,  e già piuttosto difffuso all’interno dei supermercati. Una piccola rivoluzione che ha portato i membri dell’IPC, provenienti da tutte le parti ella pianeta, a chiedersi come e se questo tipo di prodotto può essere esportato in tutto il resto del mondo.

Prima di tutto, è indubbio che rispetto ai broiler normalmente commercializzati, il Chicken of Tomorrow ha un’efficienza inferiore del 20%, una percentuale che non può essere persa a cuor leggero, soprattutto da parte di un settore che si trova in prima linea nell’arduo compito di nutrire una popolazione sempre maggiore, sempre più desiderosa di proteine, anche di origine animale, ad alto valore nutritivo; ma allo stesso tempo di farlo con le attuali limitate risorse.

E non è tutto. Di fatto il Pollo di domani resterà sempre un traguardo da raggiungere. Infatti quello che viene attualmente prodotto nei Paesi Bassi potrebbe essere tranquillamente chiamato Pollo di Oggi, caratterizzato da una densità di allevamento più bassa, un limitato aumento di peso giornaliero e una vita più lunga rispetto ai broiler commerciali. Ma si tratta solo di un primo passo. Il settore avicolo è infatti sempre molto disponibile ad adottare misure che aumentino il benessere degli animali, concentrandosi sempre sul concetto di Pollo di Domani.

Il pollo che attualmente viene prodotto nel piccolo mercato dei Paesi Bassi, è ancora abbastanza lontano da quello che viene allevato in altri paesi del mondo, specialmente tenendo conto che i broiler standard sono il risultato di continui miglioramenti legati alla selezione genetica. Ma questo non significa che i polli a crescita più lenta debbano essere ignorati.

Se i Paesi Bassi rappresentano un caso un po’ speciale è anche vero che in molti altri mercati sviluppato, il Pollo di Domani troverà facilmente una sua collocazione. Sempre che possano essere garantiti i giusti margini di profitto.

Fonte Poultry World