Il pollame è la carne preferita nel Regno Unito

Nell’ultimo anno, nel Regno Unito, le vendite di pollo e pollame hanno superato quelle di carne rossa e sono sempre di più le persone che scelgono la carne bianca. Per la prima volta il pollame fresco ha superato la carne rossa anche perché sta passando di moda il pasto tradizionale composto da “carne e due verdure“.

Sono sempre di più le persone che mangiano da sole rispetto a quelle che lo fanno sedute intorno a un tavolo, e questo è uno degli aspetti che, secondo gli esperti, ha stimolato le vendite di pollo. Secondo gli analisti di Kantar Worldpanel nel 2016 i britannici hanno mangiato 529 milioni di chilogrammi di pollame fresco, vale a dire un aumento del 6,1% rispetto all’anno precedente. Le vendite di carni rosse sono scese dello 0,9% fino a 511 milioni di chilogrammi.

Secondo i ricercatori la versatilità del pollo e la sua disponibilità in tagli più piccoli, lo hanno reso più adatto ai pasti destinati a famiglie composte da una o due persone. Allo stesso tempo i tagli più grandi di carne rossa offerti sul mercato sono meno adatti a questo nuovo genere di pasti.

Quasi la metà (49%) dei pasti cucinaci in casa sono piatti che utilizzano il pollo come ingrediente principale, sia questo cotto al curry o con la pasta. I tradizionali pasti a base di “carne e verdure” sono diminuiti del 2% e rappresentano oggi il 51% del totale.

Nathan Ward, di Kantar Worldpanel, ha dichiarato che è stato raggiunto “un punto svolta in termini di ciò che la gente mangia, tutto a favore del pollo”. I dati mostrano che il 43% dei pasti viene consumato in solitudine, contro il 33% del 1980.

A maggio le vendite di pollo sono aumentate del 6,9% mentre il manzo è cresciuto del 2,9%, grazie al suo utilizzo in piatti italiani come la lasagne e gli spaghetti alla bolognese che stanno crescendo in popolarità. Le vendite di agnello e maiale sono diminuite rispettivamente dell’8,2% e del 2,2%. L’agnello e la carne di maiale hanno un consumo inferiore rispetto ad altre carni” ha precisato Ward. Per questo l’industria zootecnica britannica sta incoraggiando gli acquirenti a considerare maggiormente il maiale e l’agnello.

Fonte Daily Mail