Il pollame danese torna sul mercato internazionale

In base a quanto comunicato dal Ministero dell’ambiente e dell’alimenazione, il pollame danese tornare ad essere esportato e commercializzato all’estero, essendo scaduta la quarantena di tre mesi decisa a seguito della scoperta di alcuni casi di influenza aviaria H5N8 negli allevamenti della Danimarca. Il divieto era in vigore dallo scorso novembre.

Il bando relativo alla vendita di uova e pollame nei confronti degli altri paesi è stato rimosso, e siamo in grado di avviare i negoziati con i singoli mercati per riaprire le esportazioni“, ha detto il Responsabile dell’ufficio commercio internazionale Troels Vensild.

Giappone, Messico, Singapore e Hong Kong già eliminato le restrizioni commerciali nei confronti di pollame danese.

Alcuni focolai di influenza aviaria stanno ancora infettando gli uccelli selvatici della Danimarca, e quindi è stato disposto che gli avicoli debbano essere tenuti al chiuso. Gli ultimi due casi riguardano una poiana selvatica in Kalundborg e un falco pellegrino in Lemvig.

Fonte The Poultry Site