Il Giappone ratifica la Trans-Pacific Partnership

Lo scorso 9 dicembre il Parlamento del Giappone ha approvato l’accordo commerciale Trans-Pacific Partnership, ma il neo presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato che gli USA si ritireranno.

L’accordo commerciale, oltre a Stati Uniti e Giappone, coinvolge Canada, Australia, Brunei, Cile, Malesia, Messico, Nuova Zelanda, Perù, Singapore e Vietnam.

L’accordo è stato concordato con i negoziatori di tutti i paesi coinvolti nell’ottobre 2015, ed è stato firmato lo scorso febbraio. Da quel momento gli enti governativi di tutti i paesi coinvolti stanno votando la ratifica.

I legislatori degli Stati Uniti erano indecisi se ratificare o meno l’accordo, e il senatore Mitch McConnell, capogruppo della maggioranza, ha dichiarato che è improbabile che il Congresso approvi l’accordo prima della fine del secondo mandato del presidente Barack Obama. Trump, dal canto suo, ha detto che ha intenzione di ritirarsi dal TPP, nonostante l’ampio sostegno ricevuto dai gruppi agroalimentari.

Tra le organizzazioni che sostengono il TTP ricordiamo: National Pork Producers Council, American Feed Industry Association, National Chicken Council, National Turkey Federation, USA Poultry & Egg Export Council, U.S. Meat Export Federation, The Poultry Federation, Alabama Poultry & Egg Association, California Poultry Federation, Georgia Poultry Federation, Mississippi Poultry Association, American Farm Bureau Federation, Iowa Pork Producers Association, Kentucky Poultry Federation, Michigan Pork Producers Association, Minnesota Pork Producers Association, Nebraska Pork Producers Association, North Carolina Pork Council, North Carolina Poultry Federation, Ohio Pork Producers Council, Northwest Chicken Council, Virginia Pork Council, Virginia Poultry Federation e North American Meat Institute.

Fonte WattAgNet