I supermercati cinesi promuovono il pollo congelato per combattere l’esposizione all’aviaria

In Cina, a causa della diffusione del virus dell’influenza aviaria H7N9, i supermercati di Wenjiang hanno smesso di macellare il pollame vivo in loco e ne hanno sospeso qualsiasi commercio.

Con la vendita e la macellazione non standardizzata del pollame, i consumatori sono più esposti al virus H7N9. Di conseguenza, la vendita di pollo congelato è diventata una nuova tendenza. Zhu Dali, direttore del mercato di Chengxi, ha spiegato che il pollo congelato viene trasformato in un ambiente sicuro, sottoposto a quarantena e supervisionato dal Dipartimento di controllo statale. In questo modo i cittadini possono sentirsi al sicuro quando lo acquistano.

Secondo Zhang Libin, vice direttore del Centro locale per il controllo delle malattie, per ridurre i rischi di esposizione al virus H7N9, la vendita di pollo congelato e refrigerato sarà attuata nel lungo periodo.

Fonte The Poultry Site