I solventi da estrazione per la preparazione dei prodotti alimentari

Sulla Gazzetta ufficiale europea L 284 del 20 ottobre 2016 è stata pubblicata la Direttiva (UE) 2016/1855 della Commissione, del 19 ottobre 2016, che modifica la direttiva 2009/32/CE del Parlamento europeo e del Consiglio per il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri riguardanti i solventi da estrazione impiegati nella preparazione dei prodotti alimentari e dei loro ingredienti.

Il 19 agosto 2014 la società Akzo Nobel Chemicals BV ha presentato una domanda di modifica del limite massimo di residui (LMR) per l’etere dimetilico (DME) come solvente da estrazione nei prodotti a base di proteine animali sgrassate, in particolare il collagene e i derivati del collagene, in cui chiede l’aumento di tale LMR da 0,009 mg/kg a 3 mg/kg e un nuovo impiego per l’estrazione di prodotti proteici finalizzata alla produzione di gelatina con un LMR di 0,009 mg/kg. L’Efsa ha quindi valutato nuovamente la sicurezza del DME come solvente da estrazione per la preparazione di prodotti a base di proteine animali sgrassate, come il collagene e la gelatina, concludendo che l’impiego di DME come solvente da estrazione, alle condizioni d’impiego previste, non desta preoccupazioni per la sicurezza.

Per tale motivo l’allegato I della direttiva 2009/32/CE è modificato in conformità all’allegato della presente direttiva.

Gli Stati membri mettono in vigore le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative necessarie per conformarsi alla presente direttiva entro un termine di due anni dalla data di entrata in vigore della presente direttiva (ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale europea), e comunicano immediatamente alla Commissione il testo di tali disposizioni.

Le disposizioni adottate dagli Stati membri devono contenere un riferimento alla presente direttiva o essere corredate di tale riferimento all’atto della pubblicazione ufficiale. Le modalità del riferimento sono stabilite dagli Stati membri che, infine, comunicano alla Commissione il testo delle disposizioni fondamentali di diritto nazionale che adottano nel settore disciplinato dalla presente direttiva.