I rapporti commerciali tra Irlanda e Gran Bretagna post Brexit

Rispondendo a un memorandum della Commissione europea che suggerisce un approccio complessivo per il settore agroalimentare, il presidente dell’Irish Farmer Association, Joe Healy, ha dichiarato che relativamente alla Brexit l’obiettivo dell’Irlanda deve essere il mantenimento degli accordi commerciali con tutto il Regno Unito e con Irlanda del Nord.

La soluzione alle sfide logistiche legate alle questioni di confine è ovviamente importante, ma per il governo irlandese la vera priorità deve essere mantenere gli accordi commerciali con tutto il Regno Unito. Una simile soluzione ridurrebbe o eliminerebbe sostanzialmente questo tipo di problematica“.

Il presidente Healy ha precisato che la proposta della Commissione europeanon affronta le preoccupazioni economiche e commerciali relative all’agricoltura e al settore agroalimentare, né in Irlanda né in Irlanda del Nord. La Gran Bretagna è un mercato molto più ampio rispetto al mercato interno della nostra isola“.

Dei 4,5 – 5 miliardi di euro di esportazioni agroalimentari irlandesi, che ogni anno arrivano nel Regno Unito, circa l’80% è destinato alla Gran Bretagna. Le cifre dell’Irlanda del Nord mostrano un modello simile. Nel 2015, l’Irlanda del Nord ha venduto alla Gran Bretagna prodotti alimentari e agricoli per un valore complessivo di 2,1 miliardi di sterline.

Fonte The Poultry Site