I problemi del settore avicolo del Sudafrica sono causati da problemi strutturali

Il ministro del Commercio e dell’industria del Sudafrica, Rob Davies, e il Ministro dell’agricoltura, delle foreste e della pesca Senzeni Zokwana, hanno recentemente incontrato l’ambasciatore per l’Unione europea Marcus Cornaro per discutere le relazioni commerciali bilaterali, a fronte della crescente preoccupazione per la situazione del settore avicolo del paese.

L’incontro ha avuto luogo in occasione dell’entrata in vigore dell’accordo di partenariato economico (APE) tra l’UE e la Southern African Development Community (SADC) del gruppo EPA. In un comunicato stampa del governo del Sud Africa si legge che entrambe le parti hanno riconosciuto che il 2016 è stato un anno molto buono nelle relazioni commerciali, con volumi di esportazioni crescenti da entrambe le parti; fattore che rafforza ulteriormente l’accordo in atto.

Tuttavia, per quanto riguarda il settore avicolo, l’incontro si è svolto in un’atmosfera molto diversa: importanti perdite di posti di lavoro, proteste pubbliche e massiccia copertura mediatica.

I Ministri hanno sottolineato l’importanza del settore avicolo per lo sviluppo rurale e la rivitalizzazione dell’agricoltura e del settore agroalimentare, e hanno detto che entrambe le parte avevano già preso misure per affrontare le sfide del settore. Nel corso dell’incontro è stata riconosciuta nel suo complesso la crisi del settore avicolo sudafricano e, quindi, è stata ipotizzata una piattaforma per lo scambio di opinioni sulle sfide affrontate dal settore, sulle questioni strutturali, quelle relative alla competitività e per aumentare le importazioni del Sudafrica.

L’ambasciatore dell’Unione europea ha sottolineato che l’UE ritiene che la crisi del paese sia causata più dalle sfide strutturali che interessano il settore avicolo locale, piuttosto che dalle importazioni comunitarie. L’ambasciatore ha anche espresso il sostegno dell’UE per la ristrutturazione del settore e ha ricordato che le esportazioni avicole del Sudafrica verso l’UE sono un’opportunità che deve essere presa in considerazione. Entrambe le parti hanno espresso la volontà di contribuire a facilitare l’accesso al mercato e migliorare la cooperazione sulle questioni sanitarie e fitosanitarie.

Sia l’Unione europea che il Sudafrica si sono impegnate in attività di sensibilizzazione, l’avvio di progetti per l’analisi dei settori agroalimentare, e l’omogeneizzazione dei flussi commerciali, per aiutare le imprese locali a sfruttare appieno l’accordo di partenariato economico.

Fonte The Poultry Site