I principali produttori avicoli USA aumentano le proprie capacità produttive

Grazie alle ottime performance di mercato registrate negli ultimi anni, le principali azienda avicole integrate degli Stati Uniti stanno investendo per il miglioramento delle proprie strutture o per acquisirne di nuove.

Il 2017 è stato un anno positivo per la maggior parte delle società avicole statunitensi; grazie alle favorevoli condizioni di mercato 28 delle 32 società incluse nel sondaggio annuale Top Broiler Companies di WATT Global hanno aumentato la produzione o mantenuto lo stesso livello dell’anno precedente.

Per questo molte aziende si sono impegnate in attività espansive. Analizzando i dati del sondaggio emerge che, nel 2017, 14 delle 32 società intervistate hanno effettuato un investimento consistente, per la realizzazione di nuovi impianti, ammodernamenti o acquisizioni, o hanno previsto piani simili per l’anno in corso e i successivi.

Sanderson Farms Inc., una delle principali realtà del settore, ha chiuso il 2017 prevedendo che entro il 2021 la produzione complessiva degli Stati Uniti di carne di pollo crescerà del 9,7%,

Nel complesso nel 2017, le 32 principali aziende di broiler hanno prodotto settimanalmente, 898,87 milioni di libbre di pollo pronto da cuocere (RTC) circa il 4% in più della produzione media settimanale del 2016. La produzione è aumentata di anno in anno per 19 delle 32 società coinvolte nel sondaggio, mentre 9 non hanno registrato alcun cambiamento. Nel 2017 solo 4 società hanno visto diminuire, e in questo caso di poco, la produzione, per un calo complessivo di 1,36 milioni di libbre RTC su base settimanale.

Tyson Foods Inc., Pilgrim’s, Sanderson Farms, Perdue Foods e Koch Foods Inc., vale a dire le prime 5 aziende avicole USA, hanno mantenuto la loro posizione e, ad eccezione di Koch, hanno visto aumentare la produzione di anno in anno, e ben 4 di loro hanno avviato importanti investimenti per far crescere la produzione futura.

Fonte WattAgNet