I listini della settimana – Verona e Cun conigli del 30 settembre 2016

Le contrattazioni che si sono svolte a fine mese sulla piazza di Verona e alla Cun conigli hanno comportato alcuni aumenti dei listini avicunicoli.

Sul fronte del vivo +2 centesimi per i polli a terra leggeri (0,99 euro al chilo il prezzo minimo) e +3 per i pesanti (1,03 euro al chilo per i gialli e per i bianchi). In aumento di 2 centesimi anche i tacchini maschi e femmine.

Sul fronte del macellato si apprezzano di 5 euro i polli tradizionali leggeri e medi e i super pesanti (1,90 euro al chilo) e quelli a busto leggeri (1,95 euro al chilo). Per quanto riguarda i tagli +10 centesimi sia per i petti (4,60 euro al chilo) che i cosciotti (1,80 euro al chilo).

In aumento anche i tacchini: gli eviscerati con +3 centesimi raggiungono 1,98 euro al chilo; è invece di 10 centesimi l’aumento per le fese (5,10 euro al chilo) e le cosce (2 euro al chilo per quelle delle tacchine e 1,70 euro al chilo per quelle dei tacchini).

Continua l’apprezzamento dei conigli. I pesanti macellati a Verona vengono scambiati a 4,35 euro al chilo (+5 centesimi), mentre la Cun conigli ha stabilito per i leggeri un minimo di 1,74 euro al chilo e per i pesanti 1,80 euro al chilo (+8 centesimi per entrambe le tipologie).