I listini della settimana – Verona e Cun conigli del 2 febbraio 2018

Ancora negativi i listini avicunicoli definiti a Verona nel corso della riunione del 2 febbraio scorso.

Sul mercato del vivo si deprezzano di 10 centesimi le anatre, quotate 2,60 euro al chilo, e di 8 i tacchini, ora a 1,37 euro al chilo.

Sul macellato -10 centesimi per i tacchini a busto (2,20 euro al chilo) e -20 per le anatre tradizionali (4,50 euro al chilo) ed eviscerate (5,40 euro al chilo). I tacchini vedono ridurre le quotazioni anche dei tagli: le fese perdono 30 centesimi (5,30 euro al chilo) e le cosce 20 (2,50 al chilo per quelle delle femmine e 2,40 euro al chilo per quelle dei maschi),

Calo di 50 centesimi per tutte le uova Selezione in gabbia.

Perdono 20 centesimi i conigli macellati (4,15 euro al chilo), mentre la Cun conigli decide un deprezzamento di 5 centesimi sia per i leggeri (1,63 euro al chilo), che per i pesanti (1,69 euro al chilo).

Il prospetto dei prezzi medi mensili evidenzia i calo generalizzato di quasi tutte le voci merceologiche, ad eccezione dei polli che a gennaio risultano leggermente in aumento rispetto alla media di dicembre sia sul vivo che sul macellato.

Listino Piazza di VERONA 02-02-2018

ANDAMENTO DEL MERCATO DI VERONA