I listini della settimana – Verona e Cun conigli del 13 gennaio 2017

Sulla scia di quanto già definito nel corso della precedente contrattazione della piazza di Milano, anche Verona ha cambiato le voci merceologiche dei suoi listini.

Sul vivo le variazioni riguardano in particolare i polli e i tacchini che vengono quotati in una sola generica categoria merceologica. Sempre sul vivo vengono escluse dalla contrattazione le anatre maschi.

Per quanto riguarda il macellato i polli tradizionali medi, leggeri o pesanti, vengono accomunati in un’unica voce; per quanto riguarda invece le galline vengono inserire le galline tradizionali leggere per escludere quelle pesanti. Inoltre i tacchini eviscerati maschi o femmine lasciano il posto ai “tacchini a busto”.

In generale il mercato, sia a causa della lunga pausa invernale, che della tendenza stagionale e delle modifiche ai listini, risulta in calo.

Il calo è stato registrato anche dalla Cun conigli che riprende le contrattazioni dell’anno con una diminuzione di 39 centesimi sia per i leggeri (prezzo minimo 1,71 euro al chilo) che per i pesanti (1,77 euro al chilo)

Dall’analisi delle medie mensili (dicembre su novembre) si evince che le quotazioni di fine anno sono riuscite a rimanere stabili o ad aumentare leggermente in particolare quelle dei prodotti stagionali.

Listino Piazza di VERONA 13-01-2017

ANDAMENTO DEL MERCATO DI VERONA