I dati sul commercio al dettaglio di Istat

In base agli ultimi dati diffusi da Istat, a febbraio 2018 le vendite al dettaglio hanno registrato, rispetto al mese precedente, un aumento dello 0,4% in valore e dello 0,9% in volume.  Ad aumentare sono sia le vendite di beni alimentari (+0,4% in valore e +1,2% in volume), sia quelle di beni non alimentari (+0,3% in valore e +0,7% in volume).

Rispetto a febbraio 2017, invece le vendite al dettaglio diminuiscono dello 0,6% in valore mentre il volume rimane stazionario. Il valore delle vendite di prodotti alimentari non subisce variazioni, mentre il volume aumenta dello 0,9%. Le vendite di prodotti non alimentari diminuiscono sia in valore sia in volume (rispettivamente -1,1% e -0,6%).

Nel trimestre dicembre 2017-febbraio 2018 l’indice complessivo registra tuttavia un calo congiunturale dello 0,7% sia in valore che in volume. Nello stesso periodo diminuiscono sia le vendite di beni alimentari (-0,8% in valore e -0,9% in volume), sia quelle di beni non alimentari (-0,6 in valore e in volume).

Analizzando le vendite in merito alle superfici, rispetto a febbraio 2017 il valore delle vendite al dettaglio non registra variazioni per la grande distribuzione, mentre è in calo per le imprese operanti su piccole superfici (-1,7%).  In particolare nella GDO si registra una variazione positiva per le vendite di prodotti alimentari (+0,7%) (-0,8% per i prodotti non alimentari). Per di piccole superfici si registra una diminuzione sia per i prodotti alimentari (-1,6%) sia per quelli non alimentari (1,7%).

Fonte Istat