I contingenti tariffari per uova, ovoprodotti e carni avicole provenienti dall’Ucraina

Sulla Gazzetta ufficiale europea L 75 del 21 marzo 2017 è stata pubblicata la normativa relativa ai contingenti tariffari per le uova, gli ovoprodotti e il pollame proveniente dall’Ucraina.

Il Regolamento di esecuzione (UE) 2017/483 della Commissione, del 20 marzo 2017, determina i quantitativi da aggiungere al quantitativo fissato per il sottoperiodo dal 1 luglio al 30 settembre 2017 nell’ambito dei contingenti tariffari aperti dal regolamento di esecuzione (UE) 2015/2077 per le uova, i prodotti a base di uova e le ovoalbumine originari dell’Ucraina.

I quantitativi per i quali non sono state presentate domande di titoli di importazione a norma del regolamento di esecuzione (UE) 2015/2077, da aggiungere al sottoperiodo dal 1 luglio al 30 settembre 2017, figurano nell’allegato del presente regolamento.

Il Regolamento di esecuzione (UE) 2017/484 della Commissione, del 20 marzo 2017, fissa il coefficiente di attribuzione da applicare ai quantitativi che formano oggetto delle domande di diritti di importazione presentate dal 1 al 7 marzo 2017 nell’ambito dei contingenti tariffari aperti dal regolamento di esecuzione (UE) 2015/2078 per le carni di pollame originarie dell’Ucraina

Ai quantitativi che formano oggetto delle domande di diritti di importazione presentate a norma del regolamento di esecuzione (UE) 2015/2078 per il sottoperiodo dal 1 aprile al 30 giugno 2017 si applica il coefficiente di attribuzione indicato nell’allegato del presente regolamento.

Entrambi i regolamenti entrano in vigore il giorno della pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, sono obbligatori in tutti i loro elementi e direttamente applicabili in ciascuno degli Stati membri.

Inoltre sulla Gazzetta ufficiale L 76 del 22 marzo 2017 è stato pubblicato il Regolamento di esecuzione (UE) 2017/493 della Commissione, del 21 marzo 2017, sullo svincolo di cauzioni relative a contingenti tariffari dell’Unione per l’importazione di carni di pollame originarie dell’Ucraina gestiti dal regolamento di esecuzione (UE) 2015/2078.

Su richiesta degli operatori interessati, le cauzioni relative a diritti di importazione e a titoli di importazione costituite rispettivamente a norma dell’articolo 3, paragrafo 2, e dell’articolo 4, paragrafo 4, del regolamento di esecuzione (UE) 2015/2078, sono svincolate a condizione che tali diritti o titoli siano stati utilizzati solo in parte o non siano stati utilizzati affatto al 31 dicembre 2016. Le suddette cauzioni sono svincolate proporzionalmente ai diritti e ai titoli di importazione non utilizzati al 31 dicembre 2016.

Su richiesta degli operatori interessati, le cauzioni relative a diritti di importazione concessi per il sottoperiodo dal 1 gennaio al 31 marzo 2017, sono svincolate a condizione che tali diritti siano stati utilizzati solo in parte o non siano stati utilizzati affatto al 31 dicembre 2017. Le suddette cauzioni sono svincolate proporzionalmente ai diritti di importazione non utilizzati al 31 dicembre 2017.

Il presente regolamento entra in vigore il giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.