Gli effetti degli acidi organici sulla salute dell’intestino dei broiler

Ricercatori egiziani, hanno esaminato l’effetto dell’acido formico e del potassio di formiato sulle prestazioni, l’immunità e la salute dell’intestino dei broiler.

Alcuni acidificanti, come gli acidi organici puri, sono stati utilizzati come conservanti dei mangimi per proteggere l’alimentazione dalla distruzione microbica e fungina. Gli acidi organici sono anche noti per poter sopprimere la crescita dei batteri intolleranti come E-coli, Salmonella spp., e Clostridium perfringens.

Per comprendere meglio la potenziale funzione di alcuni acidi organici nel migliorare la salute intestinale, e quindi esplorare un loro possibile utilizzo come alternativa agli antibiotici, è stato effettuato uno studio presso l’azienda di ricerca avicola della facoltà di medicina veterinaria dell’Università del Cairo. In questo studio, pubblicato nel Journal Animal Nutrition, 360 pulcini di broiler di un giorno sono stati divisi in 3 gruppi con 3 repliche di 40 pulcini ciascuno. Il test è durato 35 giorni.

Il gruppo di controllo è stato alimentato solo una dieta basale (G1); il Gruppo 2 (G2) è stato alimentato con una dieta di base addizionata con acido formico (FA) (5 g per kg di dieta); il Gruppo 3 (G3) è stato alimentato con una dieta di base addizionata con potassio di formiato (KDF) (5 g per kg di dieta).

I risultati mostrano che la supplementazione di acido formico, indipendentemente dalla sua forma, ha avuto un effetto benefico sulle prestazioni, e sull’immunità dei broiler, senza avere alcun significativo effetto sul parametri biochimici del sangue. Inoltre, l’acido formico è risultato efficace nella conta cecale dei batteri intolleranti come E. coli, Salmonella e Clostridium. Tuttavia, il potassio di formiato è risultato ancora più efficace, in quanto a causa del metabilosmo e della possibilità di assorbimento, solo piccole quantità di acido formico raggiungono l’intestino. Il KDF permette invece a una proporzione di FA di passare intatto attraverso l’intestino e immettersi nel tratto intestinale finale.

Fonte All About Feed