Finita la pressione dalla Germania sui prezzi dei suini

Nel corso dell’ultima settimana in Europa il mercato della macellazione dei suini ha esercitato una notevole pressione su quasi tutti i paesi membri dell’UE. In molti paesi, questa pressione veniva per la maggiorparte attribuita alla Germania.

Recentemente le quotazioni tedesche sono scese di altri 6 centesimi, soprattutto a causa della pressione esercitata dal settore della trasformazione. Anche le quotazioni olandesi e austriache hanno registrato un andamento simile.
Il calo registrato da Spagna e Francia è leggermente al di sotto di quello tedesco. I prezzi francesi della carne sono al momento sotto pressione. Anche in Belgio, il prezzo per i suini da macello si è ridotto di 7,2 centesimi.

In Gran Bretagna invece le quotazioni sono salite ma a causa di un adeguamento allo standard ISN, che stato notevolmente ridotto a causa del crollo della sterlina britannica.

Per quanto riguarda le previsioni di inizio settimana, in Germania i suini da macello sembrano essersi stabilizzati. Le aziende di macellazione stanno macellando a pieno regime e la fornitura accumulata la scorsa settimana si sta vendendo sempre meglio.

Fonte The Pig Site