Carni avicole

Alla fine degli anni ‘50 si producevano in Italia meno di 100.000 tonnellate di carne di pollame; in un anno, in media, ogni italiano mangiava solo 24 kg. di carne dei quali poco più di 2 erano pollame; il valore della produzione era allora (a valori attuali) di poco superiore agli 800 miliardi di lire; negli allevamenti avicoli lavoravano circa 2.500 persone.

Oggi, la produzione di carni avicole ha superato il milione e 260 mila tonnellate; nel 2014 ogni italiano ha mangiato, in media circa 90 Kg. di carne dei quali 19,45 di pollame;

L’Italia è largamente autosufficiente per quanto riguarda l’ approvvigionamento di carni avicole, in percentuale il grado di auto approvvigionamento è di circa il 107%.

I dati preliminari indicano, per il 2014, un aumento della produzione di carne avicola dello 0,2% circa, attestandosi su 1.261.200 tonn. circa, ( 1.258.800 tonn. nel 2013).

In Europa l’Italia si pone al sesto posto per quantità di carni avicole prodotte.

Accedi ai dati statistici