DDGS: la “nuova” opzione nell’alimentazione del pollame

Dopo un un periodo di relativa stabilità, in termini di protezionismo e dazi, degli ultimi anni, nel mercato avicolo le cose potrebbero cambiare e assumere connotazioni inaspettate: la Cina, per esempio, ha imposto tariffe doganali sui semi di soia dagli Stati Uniti, e nessuno sa davvero fino a dove arriverà. Per quanto riguarda il mais, gli Stati Uniti continueranno ad utilizzarlo per produrre etanolo da mischiare alla benzina.

Dal processo di produzione dell’etanolo si ottiene il DDGS, il grano secco di distillazione con sostanza solubile. In America Latina, questo ingrediente è poco conosciuto e utilizzato; in Messico, tuttavia, a causa della vicinanza del paese ai principali porti marittimi e ferroviari del Nord America, è più diffuso.

All’ultima convention annuale dell’ANECA, l’Associazione messicana degli specialisti in scienze avicole, il dottor Carlos López Coello ha affermato che date le attuali prospettive del mercato mondiale, il DDGS rappresenta una buona opzione per il settore avicolo messicano specificando che “dopo quaranta anni, abbiamo un’alternativa nella formulazione dei mangimi”.

López Coello ha citato alcune delle virtù di questo ingrediente: l’uniformità del prodotto, l’assenza di fattori anti-nutrizionali, la grande disponibilità e il buon prezzo. Inoltre, è una buona fonte di fosforo disponibile, perché viene aggiunto direttamente nel processo di lavorazione. Il prodotto inoltre ha anche una buona fluidità del prodotto.

Rappresenterà davvero quindi una vera alternativa per il settore avicolo?

Fonte WattAgNet