Dal 12 novembre attiva la Cun Uova

A partire dal 12 novembre, presso la Borsa Merci di Forlì  entrerà in attività la Commissione Unica Nazionale delle Uova in natura da consumo, la cosiddetta CUN Uova.

La sua istituzione è stata definita dal Decreto direttoriale del Ministero delle politiche Agricole alimentari, forestali e del turismo n.69470 del 5 ottobre 2018, adottato di concerto con il Ministero dello sviluppo economico.

L’imminente apertura della CUN Uova di Forlì rappresenta motivo di piena soddisfazione e si annuncia come grande risorsa al servizio dell’economia del nostro territorio, sia in termini di autorevolezza nello scenario nazionale, sia quale strumento operativo per la filiera avicola” si legge nella dichiarazione congiunta del Sindaco di Forlì Davide Drei, del Presidente della Camera di commercio Fabrizio Moretti, dell’Assessore Marco Ravaioli e del Segretario generale dell’ente camerale Antonio Nannini.

La CUN Uova è composta in maniera paritetica dalle due categorie dei venditori e degli acquirenti. Le riunioni si svolgeranno a cadenza settimanale, ogni lunedì alle ore 11. I Commissari sono designati dalle Organizzazioni professionali e dalle Associazioni di categoria rappresentative dei produttori agricoli, della cooperazione agricola e agroalimentare, dell’industria di trasformazione, del commercio e della distribuzione, individuate secondo criteri definiti da una specifica normativa. Alle CUN spetta il compito di definire anticipatamente la tendenza del mercato e i prezzi relativi alla settimana successiva. La Borsa Merci di Forlì continuerà a svolgere regolarmente le attività di rilevazione dei prezzi delle contrattazioni per tutte le altre voci merceologiche presenti nel listino prezzi.

L’arrivo della CUN Uova in natura a Forlì rappresenta un forte arricchimento strategico per l’economia forlivese e anche un riconoscimento al ruolo centrale che la Città ha svolto nel tempo nel comparto avicolo italiano e internazionale, a partire dal ruolo della Sala contrattazioni del Mercato Avicunicolo operativa fin dagli anni ’60”.

Fonte ForliToday