Cargill investe 240 milioni di dollari in India

Cargill, società leader nel settore agroalimentare, ha annunciato l’intenzione di investire in India nei prossimi 5 anni 240 milioni di dollari. Questi nuovi investimenti si concentreranno sul miglioramento della sicurezza alimentare e dello sviluppo economico del paese e coinvolgeranno sia l’industria alimentare che il settore agricolo.

L’annuncio è stato fatto da Peter Van Deursen, Amministratore Delegato di Cargill Asia Pacific in occasione della World Food India Conference, durante la quale si è svolta la cerimonia dell’apposizione della firma a un Memorandum con il Ministero delle Industrie Alimentari dell’India, e in presenza del ministro Harsimrat Kaur Badal.

L’investimento riguarda in particolare le attività indiane di Cargill: olio, cacao, amidi e dolcificanti e mangimi animali. Inoltre, fornirà occupazione a 1.300 persone e supporterà il settore agricolo del paese.

L’India è un mercato importante per noi e questo ulteriore investimento dimostra il nostro impegno verso il paese e lo sviluppo del suo settore agro-alimentare” ha detto Van Deursen “Con una popolazione popolazione e le nuove tendenze di consumo, Cargill si impegna a nutrire le persone che vivono in India in modo sicuro, sostenibile e responsabile. Facciamo i complimenti al Ministero delle industrie alimentari per aver organizzato un evento così importante come il World Food India, che ci permette di collaborare con partner pubblici e privati per offrire ai nostri clienti ciò che i consumatori vogliono“.

L’anno scorso, Cargill ha inaugurato in India il suo primo impianto di macinazione di cereali investendo circa 100 milioni di dollari. L’azienda ha anche inaugurato un nuovo impianto per la produzione di latte e, nel 2015, ha aperto il suo centro servizi di Bengaluru che impiega circa 2.000 persone.

Fonte The Poultry Site