Cal-Maine adegua la produzione fuori gabbia per rispondere alla crescente domanda

Negli ultimi tempi la società internazionale agroalimentare, leader nel settore delle uova, Cal-Maine Foods non è riuscita a rispondere adeguatamente alla richiesta di uova prodotte fuori gabbia, e ha quindi dovuto adeguare la sua produzione.

Dolph Baker, presidente e CEO della società, ha rivelato questo aggiustamento produttivo attraverso un comunicato stampa, e allo stesso tempo ha reso noti i risultati finanziari del primo trimestre dell’anno fiscale 2018.

Secondo Baker, il mercato delle uova fuori gabbia è un’importante area per la crescita della società, che ha investito molto per aumentare la sua offerta di questo tipo di prodotto. Baker ha sottolineato che “molti fornitori di servizi alimentari, catene di ristoranti nazionali e grandi retailer, tra cui i nostri maggiori clienti, si sono impegnati pubblicamente nel passare dalla vendita di uova prodotte convenzionalmente e uova prodotte fuori gabbia. Tuttavia, il divario di prezzo tra questi due tipologie di prodotti ha portato ad una riduzione della domanda di uova non convenzionali”.

Per riportare la situazione in equilibrio, Baker ha detto che l’azienda ha adeguato i propri livelli di produzione di uova fuori gabbia, allineandoli con l’attuale domanda. Grazie all’investimento che l’azienda ha realizzato nei sistemi fuori gabbia, Cal-Maine Foods è attualmente ben posizionato ed in grado di aumentare la propria capacità quando le tendenze della domanda cambieranno ulteriormente.

In particolare continueremo a sostenere i nostri clienti con un mix di prodotti che comprende uova fuori gabbia, e altre opzioni sane e convenienti per i consumatori, tra cui le uova tradizionali, nutrizionalmente avanzate e biologiche“.

Fonte WattAgNet