Aviagen inaugura uno dei più moderni incubatori di uova d’Europa

Inizierà a fine luglio l’attività dell’incubatore che la multinazionale Aviagen ha costruito in Spagna, che sarà a pieno regime dalla terza settimana di agosto.

Lo ha confermato Sergio Illán, direttore generale della sede spagnola di Aviagen, nel corso della cerimonia di apertura degli impianti di incubazione siti a San Esteban. L’incubatoio, che si presenta come i più moderno dell’Europa meridionale, coinvolgerà anche tre aziende agricole.

L’impianto impiegherà 50 addetti, già tutti assunti, quasi tutti di San Esteban. “Ad eccezione di alcuni quadri intermedi che si sono trasferiti da altre sedi e del gruppo di sessaggio che proviene dalla Corea del Sud, tutti i dipendenti assunti sono della zona” riporta il giornale spagnolo Heraldo.

Per la realizzazione di questo nuovo impianto Aviagen ha investito circa 10 milioni di euro. L’obiettivo è fornire pollastre ai mercati portoghesi, spagnoli e marocchini. Ma non si esclude di arrivare in Cina, mercato che Aviagen ha dovuto abbandonare nel 2016 a causa dei focolai di influenza aviaria in Spagna. E non tutto. Il gruppo prevede “la possibilità di esportare in Nord Africa e questo comporterebbe il dover espandere la capacità di questo impianto” formato da un edificio principale destinato al processo produttivo, di 5.750 metri quadrati che potrebbero raggiungere 7.750 se il piano di crescita fosse stato realizzato. Il secondo edificio è dedicato ai servizi e alla disinfezione.

Alla cerimonia di apertura ha partecipato anche il presidente dell’Aragona, Javier Lambán. Attraverso il Piano Aragonese per l’agrobusiness, il Ministero dello Sviluppo Rurale, ha contribuito con circa 500.000 euro e quello dell’Economia, dell’Industria e del Lavoro con 193.000 euro.

Fonte El Sitio Avicola