Alla Conferenza internazionale sul clima celebrato il lavoro degli allevatori britannici

In occasione della Conferenza internazionale sul clima è stata presentata una bruchure dal titolo “Beyond Meat and Methane” in cui viene evidenziato come il settore settore britannico sta affrontando il cambiamento climatico.

Oltre la carne e il metano”, presenta 24 allevatori del settore britannico con una mentalità pionieristica e celebra il lavoro fatto per incrementare la produttività e ridurre le emissioni di gas a effetto serra.
In una dichiarazione congiunta, i presidenti delle organizzazioni britanniche hanno ricordato che “l’agricoltura ha un ruolo unico da svolgere nell’aiutare l’attuazione dell’accordo storico di Parigi. La nostra industria fornisce cibo, e genera energie rinnovabili. Al tempo stesso l’agricoltura è una delle vittime principali del cambiamento climatico essendo particolarmente vulnerabile agli eventi meteorologici estremi. Dobbiamo continuare ad apportare miglioramenti nella produttività e nell’efficienza delle aziende agricole, non solo per migliorare la resilienza dell’agricoltura, ma per ridurre l’impronta del gas a effetto serra. In tal senso la nostra pubblicazione rappresenta il forte dinamismo del settore zootecnico, e mostra una varietà di pratiche adottate per soddisfare le esigenze della loro attività e del paese. I nostri membri hanno capitalizzato le opportunità di costruire imprese sostenibili dal punto di vista ambientale, economicamente vitali e socialmente e personalmente gratificanti, contribuendo così a rispettare l’accordo di Parigi“.

Fonte Poultry News