Alibaba propone agli allevatori cinesi un software per tracciare i maiali

Alibaba Group, compagnia cinese privata con sede ad Hangzhou, specializzata nel commercio elettronico sta sviluppando sempre più sistemi di intelligenza artificiale da applicare in ogni campo produttivo umano.

Attualmente sta portando avanti un progetto da proporre al settore degli allevamenti suinicoli. Ha stretto infatti un accordo con il gruppo Tequ, un conglomerato cinese attivo nel campo della produzione alimentare, dell’agricoltura e dell’allevamento che alleva oltre 10 milioni di suini all’anno.

L’obiettivo è introdurre, per la prima volta negli allevamenti, un sistema di riconoscimento per immagini che permette di tracciare gli animali presenti. Alibaba dovrebbe mettere a disposizione il proprio hardware per utilizzare un software di riconoscimento immagini per controllare ogni singolo maiale.

Per raggiungere questo obiettivo tutti i maiali presenti in un capannone verranno contraddistinti attraverso un particolare segno sul corpo. I dati di ogni animale, intesi come razza, età e peso, saranno inseriti in un database e gli allevatori potranno così seguire la crescita di ognuno. Il software sarà in grado di monitorare l’attività fisica e, grazie a sensori acustici, potrà valutare anche il loro livello di salute. Il software, infatti, analizzerà i versi emessi per comprendere se gli animali sono o meno malati, in particolare in caso di possibile di diffusione di malattie.

Fonte notiziescientifiche.it