Alcuni appuntamenti della FIAAP Animal Nutrition 2017

Jackie Roembke, direttore di Feed Management e Feed International, sarà presente all’ottava edizione della FIAAP Animal Nutrition Conference che si terrà il 14 giugno a Colonia, per presentare i risultati del 2017 World Feed Panorama, l’esclusiva indagine annuale di WATT Global Media sui volumi mondiali dei mangimi composti.

Nel 2016, i volumi mondiali erano leggermente aumentati e alcuni paesi sperimentavano picchi di produzione, ma per la maggior parte, i volumi di produzione risultavano costanti. In genere, la quantità di mangimi prodotta in un anno di calendario serve come cartina di tornasole dei trend del settore delle proteine animali, ma la Rombke si chiede se effettivamente il volume sia il miglior indicatore del successo dell’industria mangimistica.

Attualmente sono i fattori esterni a influenzare la produzione; ma in futuro, quanta influenza avranno in termini di risultati le tecnologie, come i progressi nella tecnologia digitale e gli additivi per mangimi?

Il settore zootecnico e tutta la filiera si stanno spostando verso una produzione post-antibiotica, e quindi i modelli di produzione animale se vorranno avere successo dovranno approcciare la salute animale in modo olistico. Oltre a permettere migliori processi decisionali, guidati da programmi di nutrizione precisi, gli additivi per mangimi dovrebbero svolgere un ruolo enorme nel mitigare gli effetti di malattie e disturbi. Alla Conferenza FIAAP 2017, uno degli argomenti principali che saranno trattati sono le alternative addizionali per i mangimi.
Esaminando le pratiche di Stati Uniti e Unione europea sarà possibile quindi comprendere e imparare molto in termini di strategie applicative.

Peter Radewahn, vicepresidente del Comitato nutrizione animale di FEFAC, illustrerà la strategia dell’UE per combattere la resistenza antimicrobica esplorando l’uso di modelli nutrizionali dinamici, strumenti diagnostici moderni e una varietà di ingredienti dei mangimi, compresi i micro-ingredienti funzionali, che si sono dimostrati efficaci nel favorire e ottimizzare la composizione della microflora intestinale e il funzionamento del tratto digestivo.

Offrendo consigli pratici dal punto di vista degli Stati Uniti, Dari Brown di Purina Animal Nutrition, esplorerà nuove strategie per un’alimentazione alternativa, e la ricerca correlata a questi aspetti, al fine di ridurre ed eliminare l’uso degli antibiotici negli allevamenti suinicoli.

Gli additivi fitogeni  per mangimi (PFA) e l’uso di vegetali per la riduzione e l’eliminazione degli AGP sono stati un tema caldo per un paio di anni, ma le discussioni sui PFA che si svolgeranno a FIAPP 2017 permetteranno ai partecipanti di avere in tempo reale le risposte alle loro domande relative alla nutrizione e alla formulazione.

Le condizioni interne ed esterne, compresi gli agenti patogeni, lo stress e le infezioni intestinali, sono sfide costanti per la salute e l’immunità dell’intestino degli animali da allevamento. Il direttore del Dipartimento prodotti e innovazione di Delacon, Jan Dirk van der Klis, esplorerà i modi in cui agiscono gli additivi fitogeni a base vegetale, al fine di migliorare l’efficienza nutrizionale, l’integrità intestinale e la funzione immunitaria di suini e pollame.

Sebbene gli additivi fitosanitari siano abbiano numerose proprietà biologiche benefiche, tra cui il miglioramento della salute e delle prestazioni di crescita degli animali, la velocità di adozione di questo tipo di prodotti varia tra regione e regione. Michael Noonan di BIOMIN esaminerà gli usi prevalenti degli additivi fitosanitari ed esaminerà alcune barriere al loro uso.

Fonte WattAgNet